Approfondimenti

Facebook oscura pagine pro Rojava

  • 18 Ottobre, 2019 09:23

Come sappiamo, da un paio di giorni Facebook ha chiuso molte pagine che postavano contenuti in solidarietà alla causa kurda in Rojava e contro l’attacco turco. La richiesta è arrivata dalla stessa Turchia, che ha accusato la presenza di contenuti “filo terroristici”.  Le pagine coinvolte, oltre a Rojava Resiste chiusa a maggio, sono legate a testate indipendenti e movimenti sociali, alcune direttamente impegnate per la causa kurda, altre meno (Binxet, Contropiano, Dinamopress, Globalproject, Infoaut, Milano in Movimento, Radio Onda d’Urto, ..). Nulla di sorprendente: facilmente prevedibile e previsto da mesi che la censura di Facebook si sarebbe mossa verso pagine…

Il campo profughi di Makhmour Kurdistan Bashur*

  • 14 Ottobre, 2019 22:53

[* ad opera dell’associazione VERSO IL KURDISTAN ODV ALESSANDRIA] Sono cinque anni che l’Associazione verso il Kurdistan di Alessandria si reca nei territori del Bashur per realizzare un progetto relativo alla costruzione di un ospedale nel campo di Makhmour. Questi viaggi ci permettono non solo di seguire lo sviluppo di questo progetto, ma anche di conoscere sia la realtà in cui vivono i profughi curdi e sia la situazione di questo paese immerso tra lotte interne, regionali e internazionali. Quello che tutti ci chiedono è …raccontare, spiegare al mondo, chi sono e cosa vogliono, proprio perché l’informazione diretta di chi ha…

Un’ambulanza per Makhmour*

  • 14 Ottobre, 2019 16:44

[* ad opera dell’associazione VERSO IL KURDISTAN ODV ALESSANDRIA] Una delegazione di Verso il Kurdistan nel Kurdistan Bashur (Nord Iraq) dal 27 settembre all’8 ottobre 2019 UN’AMBULANZA PER MAKHMOUR Report della delegazione dell’associazione Verso il Kurdistan in visita al campo profughi di Makhmour, nel Kurdistan Bashur (Nord Iraq): dal 27 settembre all’8 ottobre 2019 Arriviamo al campo dopo un severo controllo di militari iracheni, essendo l’area passata sotto il controllo del governo centrale iracheno. Siamo informati e constatiamo che le restrizioni imposte dal governo del Kurdistan regionale iracheno impediscono l’uscita verso Erbil e provincia degli abitanti del campo nonché il…

Da “La prima radice” di Simone Weil

  • 12 Ottobre, 2019 00:34

«Da un biografo di Hitler sappiamo come, fra i libri che hanno esercitato una profondissima influenza sulla sua gioventù, vi fosse un’opera di infimo ordine su Silla. Che importa il fatto che fosse di infimo ordine? Essa rifletteva l’atteggiamento della cosiddetta classe dirigente. Chi scriverebbe con disprezzo di Silla? Se Hitler ha desiderato il genere di grandezza che vedeva glorificato in quel libro e dovunque, non c’è stata colpa da parte sua. Quella è la grandezza, infatti, che ha raggiunto, quella medesima alla quale noi tutti ci inchiniamo quando volgiamo gli occhi al passato. Verso quella grandezza noi ci limitiamo…

Legge Salvini – Punti, riflessioni e collegamenti col territorio di Novara

  • 17 Marzo, 2019 09:00

Il decreto “Salvini” in materia di sicurezza e immigrazione è legge dello stato dal 1 dicembre 2018. Si pone in totale continuità con i provvedimenti adottati dai governi precedenti: esiste un filo diretto che lega le politiche di Marco Minniti – e della legge che porta il suo nome insieme a quello dell’ex collega Andrea Orlando – (ministri dell’interno e della giustizia del governo Gentiloni) e quelle di Matteo Salvini. Entrambe le leggi sono state approvate con il ricorso alla fiducia in entrambe le camere. La legge conferma quanto introdotto dalla Minniti: il rafforzamento dei poteri per sindaci, prefetti e…

Memoria e ricordo: una riflessione

  • 7 Febbraio, 2019 10:00

Fondamentalmente si tenta di associare tutti gli eventi che hanno come caratteristica distintiva la morte di un certo numero di individui alla Shoah, evento di natura completamente diversa. Appiattendo e offuscando i confini stessi del singolo evento. Il dramma delle foibe, che si tende ad accostare per analogia all’esodo istriano, ha la caratteristica di aver investito alcune centinaia di sfortunati, per ragioni disparate, e non si avvicina in alcun modo agli episodi di pulizia etnica programmata che hanno sconvolto il mondo del ‘900. Nella propaganda destroide, e centrista, si è cercato di sommare a queste morti quelle di migliaia di…