Mercatone Uno: licenziamento in notturna via SMS

  • Giugno 7, 2019 19:55

Nella notte tra il 24 e il 25 maggio la Mercatone Uno ha comunicato via SMS ai dipendenti la chiusura immediata di tutti i 55 punti vendita distribuiti sul territorio nazionale e la “sospensione dal lavoro” per più di 1.800 persone.

Con l’indotto si arriva probabilmente a circa 10 mila lavoratori coinvolti. I crediti non riscossi delle aziende fornitrici di Mercatone Uno si aggirano intorno ai 250 milioni. 
Intorno a Novara sono due le (ex) sedi coinvolte, Pombia e Trecate. Anche i lavoratori di Trecate sono stati licenziati via SMS e si sono visti concedere appena il tempo di recuperare i propri effetti personali dall’armadietto in dotazione.
Le persone licenziate sono ora in lotta. A loro va il nostro sostegno e la nostra solidarietà attiva.
La Mercatone Uno (come negli stessi giorni la Whirlpool a Napoli, o ILVA a Taranto, per dire che il fenomeno è appunto tale e non solo una “sfortunata” evenienza di un gruppo male amministrato o, come preferiscono dire, “vittima del mercato”) comunica che si è vista costretta a dichiarare fallimento e che segue le vie giuridicamente corrette. E ci mancherebbe, aggiungiamo.. Tuttavia, non esiste alcun obbligo al mondo di calpestare la dignità delle persone, umiliandole con il licenziamento in notturna via SMS. Un pacco di Amazon è trattato con maggiore rispetto.
Naturalmente non si tratta solo di modi: l’attacco di lungo corso ai lavoratori, ai loro diritti e alla loro possibilità di vivere quantomeno dignitosamente porta a una società straziata, a una polveriera nella quale tanti politicanti di ogni provenienza hanno gioco facile ad accendere il cerino, convinti di poterlo tenere sotto controllo. E agitare la propaganda del nemico esterno (gli immigrati) e interno (questa o quella categoria di lavoratori fatta passare per privilegiata). Ma gli incendi controllati in una polveriera non esistono.
Della macelleria sociale e di quanto potrà accadere in futuro portano e porteranno responsabilità anche i vari Mercatone, Whirlpool e compagnia bella.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.